Bottacin: “un lavoro iniziato dieci anni fa, ma ne è valsa la pena”. “Con dispiacere non potrò essere domani all’inaugurazione di un intervento il cui avvio, ancora dieci anni or

Condividi

“In relazione alle utenze elettriche la situazione è in costante miglioramento e ormai la quasi totalità delle medesime è servita o già da rete o comunque da generatore. Continuano ad

Condividi

In tutte le aree della montagna veneta maggiormente colpite dal maltempo dei giorni scorsi proseguono senza sosta gli interventi di ripristino dei diversi servizi interrotti, il cui stato di avanzamento,

Condividi

Permane lo stato di allerta ‘arancione’ nel Bellunese e nel basso Polesine, lungo il corso del fiume Po. Il Centro funzionale decentrato della Protezione civile del Veneto, viste le previsioni

Condividi

E’ stato emesso un apposito bollettino di aggiornamento per la zona di allerta Vene A che si riferisce all’Alto Piave, la parte alta della Provincia di Belluno, con le previsioni

Condividi

Dalla serata odierna aumenta in Veneto la probabilità di precipitazioni a partire dai settori meridionali e occidentali, inizialmente sparse in progressiva estensione nel corso della notte fino a diventare diffuse

Condividi

Domani sul Veneto è previsto che le precipitazioni siano in prevalenza assenti. A fine giornata probabilità bassa di deboli precipitazioni sui settori centro-meridionali della pianura e sui settori prealpini e

Condividi

Il vicepremier Matteo Salvini sarà in Veneto domani mattina per sorrovolare in elicottero le località del Bellunese maggiormente colpite dal disastroso maltempo dei giorni scorsi, accompagnato dal presidente della Regione

Condividi

Il Governo è costantemente aggiornato sulla situazione”, a dirlo l’assessore Gianpaolo Bottacin, coordinatore dell’Unità di crisi, dopo averne parlato con il Sottosegretario all’ambiente Vannia Gava. “Purtroppo le problematiche sono tantissime

Condividi

Tra le tante calamità che hanno colpito al cuore il Bellunese, anche il patrimonio boschivo ne esce devastato. Le prime stime, probabilmente ancora calcolate in difetto, evidenziano circa 25/30mila ettari

Condividi