Le biomasse legnose rappresentano la principale fonte di inquinamento dell’area del Bacino Padano. Spesso se ne sottovalutano la portata e gli effetti, che invece è bene conoscere per sapere come

Condividi

L’assessore Bottacin: “Pronto a esportare il modello veneto per rispondere a questo tipo di situazioni” In relazione al vasto incendio divampato nella notte in un deposito di rifiuti a Roma in

Condividi

L’assessore Bottacin: “costante attenzione alla qualità dell’aria” Dopo aver finanziato tutte le domande pervenute per i veicoli privati, ora la Regione finanzia immediatamente anche l’intera graduatoria delle richieste collegate al

Condividi

L’assessore Bottacin: “ulteriore segnale di quanto la nostra Regione meriti l’autonomia” “Il Veneto, usando un termine ciclistico, ancora una volta si conferma leader a livello nazionale per la gestione dei

Condividi

Un’edizione all’insegna della solidarietà, con molti espositori che faranno le loro donazioni ai paesi colpiti dal maltempo. Longarone si trasforma per quattro giornate nella “Capitale Mondiale del Gelato Artigianale”. Da

Condividi

Le Regioni del Bacino Padano insieme per il corretto uso delle biomasse nel riscaldamento domestico. “Brucia bene la legna, non bruciarti la salute” è la campagna del progetto europeo PREPAIR

Condividi

L’assessore Bottacin: “per Belluno una particolare attenzione” “Ringrazio il ministro Stefani per l’attenzione da sempre posta nei confronti dell’autonomia della Provincia di Belluno”. A dirlo l’assessore alla Specificità Gianpaolo Bottacin,

Condividi

“La gestione dell’acqua: il modello pubblico del Veneto”. Questo il tema che si affronterà stamattina, dalle 9.30, all’Auditorium della Provincia di Treviso a Sant’Artemio. Durante l’evento, in cui si parlerà di

Condividi

Si svolgerà domani, venerdì 16 novembre dalle 9.30 presso l’Hangar della Pace a Pian Cansiglio (Belluno), il convegno sul “Teleriscaldamento a biomassa: uno strumento per la gestione attiva delle foreste”.

Condividi

Continua lo stato di attenzione in diverse zone e si segnala il possibile innesco di fenomeni franosi a causa della saturazione dei terreni in zona “VENE A”, nel bacino idrografico

Condividi